Tempo da elfi. Romanzo di boschi, lupi e altri misteri

Tempo da elfi. Romanzo di boschi, lupi e altri misteri

Tempo da elfi. Romanzo di boschi, lupi e altri misteri

Era il 1997, e Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli pubblicavano il loro primo libro, Macaronì. Romanzo di santi e delinquenti; quattro mani per due autori che, vent’anni dopo, hanno ancora il piglio, la grinta e la voglia di raccontare storie, e di raccontarle bene.

È in libreria dal 13 settembre, per Giunti editore, Tempo da Elfi, un giallo che vede come protagonista l’ispettore della forestale Marco Gherardini, detto Poiana – spazzaneve in dialetto emiliano-, già incontrato in Malastagione e La pioggia fa sul serio. Romanzo di frane e altri delitti, entrambi editi da Mondadori.
Anche l’ambientazione è conosciuta: è Casedisopra, il paese abbarbicato sull’Appennino tosco emiliano (un dichiarato omaggio a Pavana, il paese dove Guccini ha passato alcuni anni della sua infanzia, nda) dove si stanzia una comunità di elfi.
Non sembrano diversi, questi esseri umani, da quelli che abitano il paese di montagna, ma i loro abiti particolarmente vivaci, l’abitudine a vivere senza acqua e luce, la pratica del baratto e l’apertura nei confronti di perfetti sconosciuti, che ospitano totalmente incuranti di chi siano e da dove vengano, li rendono parecchio strani.

Poiana però non sembra essere turbato dalla presenza di questa stramba comunità, è invece intristito dalle conseguenze che potrebbero derivare dalla possibile fusione del Corpo Forestale con l’insopportabile Arma dei Carabinieri. Gli elfi possono stare in montagna, i suoi problemi sono altri. O almeno così pensa, perché quando proprio il cadavere di un giovane elfo viene trovato in un dirupo, tutto cambia.
E cambia perché tutti diventano improvvisamente sospettabili, perché il bosco in certi punti sa far paura, e la natura può diventare matrigna.

Quello che invece non cambia, è la complicità che, si sente, c’è tra i due autori.  Parole che sembrano danzare sulla trama, personaggi coi quali si instaura l’intimità che si riserva solo ai vecchi amici e un luogo suggestivo, sono gli strumenti che Guccini e Macchiavelli, come aedi, utilizzano per cantare la meravigliosa semplicità di una storia. Una storia da leggere, e ascoltare.

Guccini, Francesco, Macchiavelli, Loriano, Tempo da elfi. Romanzo di boschi, lupi e altri misteri, Giunti editore, pp. 312, euro 18.00

 

Share

Eva Massari, veneta di nascita e milanese di adozione. Ho da poco superato i quaranta e ho fatto una bellissima festa per non pensarci. Mi occupo di relazioni pubbliche, col risultato che spesso trascuro le mie. Amo i palindromi perché più del verso mi intriga l’inverso, e mi piace avere l’ultima parola, anche se sono l’unica a sentirla. Ho imparato a stendere la sfoglia da una nonna bresciana, a fare i dolci da una vicentina, e a bruciare il sugo da sola. Vorrei avere una cabina armadio griffatissima e un posto auto vicino all’ufficio, ma nel frattempo giro per mercatini e prendo l’autobus. Ho inventato forEva in un giorno di maggio. Maggio sa perché.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *