• Perché Istanbul ricordi, di Ahmet Ümit

    C’è qualcuno che uccide delle persone e poi abbandona i cadaveri nei luoghi storici della città. Tutto ha inizio con il corpo di un uomo con la gola tagliata che viene ritrovato nei pressi della statua di Ataturk, il primo presidente della Turchia; non c’è sangue vicino alla vittima, segno che l’omicidio è avvenuto altrove e che solo successivamente alla morte il cadavere è stato trascinato lì. E ci sono altri due particolari importanti: il morto tiene in pugno una moneta antichissima con il nome Bisanzio inciso in greco e le sue mani, legate, sono posizionate in modo da ricordare…